11 giugno 2019 Comunicati stampa

CI HA LASCIATO ALDO NENCIOLI. PRESIDE, POLITICO, UOMO DI CULTURA E PARTE DELLA STORIA DEL CEIS TREVISO

Ci ha lasciato Aldo Nencioli, personalità trevigiana di grandissimo spessore. Come CEIS siamo particolarmente legati a lui. È stato tra fondatori, nonchè vicepresidente, del Centro Italiano di Solidarietà di Treviso, aderente alla Federazione Italiana delle Comunità Terapeutiche. La sensibilità verso il problema delle dipendenze l’ha portato anche ad essere responsabile del Servizio per l’Educazione alla salute e la prevenzione delle Tossicodipendenze del provveditorato agli Studi.
Uomo di cultura, politico, pilastro del volontariato, come testimoniano l’impegno per il CEIS e per l’ADVAR, ma soprattutto insegnante e preside.
Insegna lettere e storia in diversi istituti scolastici, in particolare al Riccati, quindi intraprenderà la carriera di preside nelle superiori di tutta la provincia, dirigendo l’Einaudi di Montebelluna, il Martini di Castelfranco, il Berto di Mogliano, il Luzzatti e il Duca degli Abruzzi a Treviso, infine il classico Canova.
I funerali si terranno nella chiesa del Sacro Cuore.